Panta rei


ti svegli un giorno
un giorno come gli altri
ti guardi attorno assonnato
nulla sembra essere cambiato
poi metti a fuoco i dettagli
e capisci che c’è qualcosa che non va

piccoli movimenti quotidiani
hanno provocato una deriva incolmabile
un cambiamento che lentamente
come una goccia sulla roccia
ha scavato solchi profondi
nella tua quieta esistenza

allora ti guardi indietro
osservi i riflessi della tua vita passata
come in un gioco di specchi
vedi i riflessi dei momenti felici
quelli impietosi dei tuoi stupidi errori
e capisci che nulla è più come credevi che fosse

ti illudevi che la tua esistenza
potesse procedere senza scosse
senza che gli strali della vita
potessero cambiarne la rotta
ma ineluttabilmente tutto cambia
e tu non eri pronto

Annunci

2 thoughts on “Panta rei

  1. …a volte l’unica prontezza che possiamo avere è quella di esserci. In qualche modo, che sia il nostro. Perchè la vita può condurci dove vuole, ma il modo di esserci laddove ci conduce, quello è nostro. Ciao Paolo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...